Come proteggere i capelli dal freddo

Come proteggere i capelli dal freddo

Se la stagione estiva, a causa di sole e acqua salata, rovina i capelli, l’inverno non è da meno. Gli agenti atmosferici infatti hanno una grande influenza sulla salute e sulla bellezza dei nostri capelli. Il primo fastidioso problema in inverno è l’umidità. Quell’aria appiccicaticcia, tra nebbiolina e pioggia, non solo fa male all’umore, ma rovina tutto il nostro lavoro sui capelli, rendendoli crespi e disordinati. Ecco che cerchiamo di rimediare spazzolando e usando la piastra sempre più spesso.

Per chi vive in città e deve fare i conti con lo smog le cose non sono più semplici, i capelli sembrano sempre sporchi, non hanno certo un profumo gradevole, si tende chiaramente a lavarli molto più spesso, quasi tutti i giorni. Il vento inoltre sfibra i capelli, in estate e in inverno, li annoda e li spezza in poco tempo.

Un altro problema sono le basse temperature, per meglio dire, lo sbalzo di temperatura tra l’esterno e l’interno. Con case, uffici e negozi spesso surriscaldati, uscire all’esterno quando ci sono appena 5 gradi non fa bene. Allora cosa facciamo? Ci copriamo con cappotti e guanti, ma c’è chi si ostina a non mettere il cappello.. per non rovinare l’acconciatura. Forse dovrete ricredervi perché lo sbalzo di temperatura rovina i capelli, soprattutto quelli più lunghi. Quindi è utile non solo il cappello, ma nascondere le lunghezze sotto il cappotto.

I cappelli più efficaci sono quelli di lana, non solo perchè tengono più caldo, ma perché non elettrizzano i capelli come quelli sintetici, sono più morbidi e il cuoio capelluto respira. Se non volete rovinare la pettinatura, soprattutto per chi porta i capelli medi o corti, potete scegliere un cappello ampio e morbido, oppure il cappuccio del giubbotto. In questo modo saranno protetti dalle basse temperature, dal vento e dallo smog!

Aggiungi commento

Questo campo è obbligatorio*